Phono

Pur essendo formalmente assimilabile ad un paio di normali cuffie, PHONO è in realtà un device atipico, che ne reinterpreta radicalmente le funzioni: le cuffie da elemento di esclusione del mondo esterno diventano invece un oggetto esplorativo, in grado di fornire un’inedita esperienza d’uso immersiva, in cui utente e contesto coesistono.
Attraverso infatti l’uso di filtri e un’applicazione dedicata, PHONO è in grado di vagliare gli input sonori che arriverebbero alle nostre orecchie, di modificarne volume e intensità e di permettere all’utente di selezionare le frequenze che ritiene “piacevoli” da quelle che, al contrario, vengono considerate spiacevoli.

Un progetto di:
Paolo Marasi
Marta Andreoni
Lucia Frattini

Foto di:
Paolo Marasi